Vaccini. Il sottosegretario De Filippo illustra le proposte del Governo.

Il sottosegretario De Filippo con il ministro alla Salute Lorenzin

Il sottosegretario De Filippo con il ministro alla Salute Lorenzin

ROMA – Un finanziamento ‘ad hoc’ per le attività vaccinali e un possibile acquisto ‘centralizzato’ delle vaccinazioni ”per garantirne standardizzazione dei costi e continuità di approvvigionamento”.

Sono le proposte illustrate ieri dal sottosegretario alla Salute Vito De Filippo, in commissione Affari sociali alla Camera, finalizzate alla promozione delle vaccinazioni.

De Filippo ha ribadito ”l’importanza fondamentale” dei vaccini, sottolineando che si tratta dello strumento ”più efficace ed innocuo” per la prevenzione delle malattie infettive. Il sottosegretario ha anche rilevato come oggi ci sia tuttavia ”disorientamento” nella popolazione, spesso ”preda di una aggressiva disinformazione in tema di vaccinazioni, anche da parte dei medici, non basata sulle evidenze scientifiche”.

Per questo, ha spiegato, ”nella bozza del Piano nazionale vaccini 2016-2018, elaborata da un comitato istituito dal ministro Lorenzin presso il Consiglio superiore di sanità, e che attualmente è all’attenzione del Coordinamento interregionale delle prevenzione, sono state affrontate le attuali criticità dell’offerta vaccinale, con possibili soluzioni”.

La bozza, ha detto De Filippo, affronta anche il nodo della comunicazione istituzionale sulle vaccinazioni e la necessità di ”condividere contenuti informativo-educativi sul tema nei programmi delle scuole e dei corsi universitari”.

Inoltre, nella ‘griglia dei Livelli essenziali di assistenza’, ha annunciato De Filippo, ”sono previsti indicatori che riguardano il raggiungimento delle coperture vaccinali, e ulteriori indicatori sono all’attenzione per la realizzazione delle anagrafi vaccinali”.

Share Button