Ospedale Tinchi, Comitato soddisfatto. I risultati di una battaglia civile

Incontro TinchiTINCHI – “Dopo anni di battaglie in difesa dell’ospedale di Tinchi si cominciano a vedere i risultati e le prospettive sono ottimistiche”. Lo comunica in una nota il Comitato Difesa Ospedale di Tinchi che nella mattinata di lunedì 24 marzo ha promosso un incontro al quale hanno partecipato il Direttore Generale dell’ASM Dr Maglietta, il Direttore Amministrativo Dr Pierino Quinto, il Direttore Sanitario dr Annese, il responsabile ASM per gli ambulatori Dr Vito Cilla, il Dirigente dell’Area Tecnica ing. Sannicola, l’ex Assessore Regionale Luca Braia, il Dr Pasquale Bellitti e il Sindaco di Pisticci Dr Vito Di Trani.

“E’ stato un incontro proficuo” prosegue la nota “che ha fatto chiarezza su una serie di questioni poste dai rappresentanti del Comitato che agli inizi di marzo avevano provveduto a proprie spese e con propri mezzi a riattivare il fontanino dell’acqua potabile, a rimuovere l’immondizia esistente e a dare un aspetto più decente e decoroso all’ingresso della struttura”.

“Per l’ambulatorio chirurgico per il trattamento del piede diabetico sono state date ampie rassicurazioni dal Direttore Generale sulla tempistica per l’organizzazione del servizio, sul personale e sulle attrezzature necessarie. E’ stata confermata la reperibilità diurna necessaria per il personale addetto e la fornitura dei farmaci e degli attrezzi che servono”.

“Sulla vicenda relativa al terzo piano il Direttore Generale ha comunicato che entro fine mese sarà finalmente consegnata la relazione definitiva commissionata all’Università di Basilicata dopo i test e i carotaggi eseguiti da ditta specializzata nel corso degli ultimi mesi. All’ASM sono ottimisti circa il risultato della relazione dell’UNIBAS. Tuttavia, eventuali interventi, che dovessero essere ritenuti necessari, saranno immediatamente eseguiti vista la disponibilità di 500.000 euro che la Regione Basilicata ha assegnato grazie all’interessamento di Luca Braia quando era assessore regionale.
Siamo in dirittura d’arrivo anche per la realizzazione a Tinchi di un reparto di circa 40 posti letto per la gestione della Riabilitazione Cardio Polmonare il cui bando è quasi pronto. La riabilitazione Cardio-Polmonare è un’altra importante attività non solo per Tinchi, ma per l’intera regione Basilicata dove manca una attività di questo tipo. Anche per la pubblicazione del bando relativo al nuovo reparto dialisi da realizzare ex novo all’esterno della struttura esistente a Tinchi i tempi sono abbastanza stretti. Sarà un nuovo reparto dotato di tutte le tecnologie avanzate necessarie e di tutti i confort adeguati. Il nuovo reparto, essendo previsto nell’area esterna, renderà disponibili ulteriori spazi per le attività ambulatoriali.
Sono state affrontate, inoltre, le questioni relative al distretto sanitario che avrà a disposizione idonei locali.
Il Direttore Generale si è mostrato disponibile a potenziare le attività chirurgiche, coordinate dal primario di chirurgia, che potranno essere eseguite a Tinchi nella sicurezza dei pazienti. Appena possibile sarà a disposizione della day surgery di Tinchi l’anestesista”.

Il Comitato Difesa Ospedale di Tinchi si dichiara soddisfatto dell’incontro, ma resta impegnato nella vigilanza affinché il percorso stabilito sia effettivamente realizzato.

Share Button