Istat. Matera è la città più “verde” d’Italia. Per ogni materano circa mille Mq.

Schermata 2013-07-23 alle 16.00.14MATERA – Sulle pagine del sito di TRM lo avevamo già detto ad aprile scorso  scorrendo i dati di una ricerca del 2011. Oggi l’Istat, fotografando la situazione delle città capolouogo italiane non solo conferma “il trend” ma addirittura stima una ulteriore crescita: ogni materano ha a disposizione quasi 1000 metri quadrati di verde pubblico.

Se paragoniamo la situazione delle città dei Sassi con la media nazionale non si può non rimanere impressionati. Nel 2012 il verde urbano rappresenta il 2,8% del territorio dei comuni capoluogo di provincia: pari a oltre 570 milioni di metri quadrati. Ma anche Potenza brilla in questa speciale classifica con ben 361,4 mq di verde per abitante.

Insomma i lucani se la dovrebbero passare davvero bene. E i materani meglio di tutti. Se per ogni italiano c’è a disposizione, in media uno spazio di verde urbano pari a 31,4 mq per ogni materano la superficie a disposizione è di ben 1000 mq.

Questa la fotografia scattata dal report dell’Istat “Dati ambientali nelle città Qualità dell’ambiente urbano”, in cui si fa presente, tra l’altro, che il 15,3% della superficie comunale è inclusa in aree naturali protette.

Ad elevato “profilo” verde sono 16 comuni, pari al 13,8% dei capoluoghi dei quali 7 solo in Lombardia, si tratta di Como, Monza, Brescia, Pavia, Lodi, Cremona, Mantova. Non male anche Prato e Reggio Calabria oltre a sei grandi comuni, come Genova, Trieste, Roma, Napoli, Palermo e Cagliari.

Mentre in 52 comuni la superficie verde è più contenuta rispetto alla densità media: tra questi la metà dei capoluoghi del centro e quasi il 62% di quelli del Mezzogiorno, incluse “importanti realtà ‘ come Bari e Catania”.

Al nord invece la cosa riguarda una città su quattro. La media di verde urbano a testa di 31,4 mq scende in circa due terzi dei comuni, in 20 città non si raggiungono i 9 mq. Al nord il 43% dei comuni offre una buona disponibilità di verde (i valori più alti a Verbania, Sondrio, Trento, Pordenone e Gorizia, con una media sopra i 100 mq per abitante. La quota di città con buona dotazione scende sotto il 30% al centro e nel Mezzogiorno.

Ma per esempio i capoluoghi lucani superano tutti, tanto che Matera con 978,2 mq per abitante è la città a più alta disponibilità pro-capite; Potenza, con 361,4 mq, è terza. La più contenuta disponibilità è al centro, in media 22,5 mq.