Ticket prestazioni sanitarie, audizione di Martorano in commissione

L'assessore Martorano in conferenza stampa

L’assessore Martorano

POTENZA – L’assessore alla sanità ha illustrato la delibera di Giunta Regionale con la quale si stabilisce l’eliminazione del ticket aggiuntivo sulla specialistica e le esenzioni per patologia nel ticket sulle ricette farmaceutiche

La rimodulazione della quota fissa di partecipazione alla spesa per le prestazioni di specialistica ambulatoriale e di quella su ricette farmaceutiche al centro dei lavori della IV Commissione consiliare di questo pomeriggio. L’organismo consiliare, presieduto da Gennaro Straziuso (Pd), ha audito l’assessore alla Sanità, Attilio Martorano, il quale ha illustrato la delibera di Giunta regionale riguardante i nuovi criteri di contribuzione a carico dei cittadini in materia di prestazioni sanitarie.

Il provvedimento, una volta approvato, stabilirà che a decorrere dal 1 luglio 2013 tutti i cittadini non pagheranno più la quota fissa aggiuntiva per le prestazioni di specialistica ambulatoriale, mentre per quella farmaceutica non pagheranno nulla le categorie protette e gli esenti per patologie. Per gli altri cittadini la proposta è una forma progressiva di contribuzione, con un euro a ricetta per quanti hanno un reddito familiare inferiore a 8.263,31 euro incrementato a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516 euro per ogni figlio a carico che diventa di due euro per quanti hanno redditi superiori a tali soglie.

La commissione, dopo aver preso atto della proposta discutendola in maniera dettagliata, si è riservata di verificare l’atto dopo la sua formale adozione.
Presenti ai lavori, oltre al presidente Straziuso, Di Sanza (Pd), Romaniello (Sel), Mancusi e Mollica (Udc), Navazio e Mazzeo (Gm), Vita (Psi), Giordano (Pdl) .

Share Button