Screening e assistenza fra le iniziative degli “Amici del Cuore di Matera”

MATERA – A partire dal 15 maggio, per quattro domeniche, i volontari dell’associazione materana “Amici del Cuore” davanti alle chiese materane, per effettuare gratuitamente la misurazione della pressione. Lo stesso tipo di rilevazione verrà effettuata in occasione del torneo Gaetano Scirea, allo stadio ventuno settembre. Sono queste solo alcune delle iniziative presentate ieri dal presidente Luigi Bradascio, nella sede degli “Amici del Cuore di Matera”, nel corso di una conferenza stampa. Il ricco programma di iniziative promosse dall’associazione toccherà anche i temi dell’assistenza e della formazione in campo cardiologico. Già in atto, ha ribadito Bradascio, il programma di assistenza domiciliare, realizzato in collaborazione con i cardiologi e dell’ADI. Coi Carabinieri del Comando Provinciale di Matera, inoltre, l’impegno di fornire formatori ed alcuni defibrillatori semiatomatici. Gli Amici del Cuore, ha sottolineato ancora Bradascio, sostengono l’associazione, tutta materana, “Dalla parte dell’handicap”, impegnata ormai da decenni, a curare in anestesia generale i pazienti non collaboranti. L’associazione ha valicato da tempo i confini regionali, il suo bacino di utenza proveniente ormai per l’80percento da fuori regione. Per fare il punto sulle attività e sulle prospettive nell’ambito delicato della cura e dell’assistenza dei pazienti portatori di handicap, il 13 maggio è in programma a Matera, un convegno, che si terrà in Mediateca. Prevista la partecipazione dell’assessore regionale alla salute, Attilio Martorano, e del direttore generale dell’Asm, Vito Gaudiano, cui sarà chiesto di istituzionalizzare il servizio.

 

Share Button