In Basilicata controllo uditivo per neonati

Matera. I disturbi permanenti dell’udito interessano uno o due nati ogni mille e possono comportare disturbi del linguaggio, della relazione e dell’inserimento scolastico.  E’ diventato operativo in Basilicata il progetto per lo screening uditivo da effettuare su tutti nuovi nati così  da poter garantire la diagnosi precoce delle diverse forme di ipoacusia. E’quanto prevede un protocollo firmato tra l’azienda ospedaliera San Carlo e le Aziende sanitarie di Potenza e Matera, redatto in attuazione della delibera della giunta regionale n.387 del 2008. Il progetto prevede anche un dettagliato programma di formazione e addestramento di tutto il personale interessato sulla corretta esecuzione dello screening di primo livello. I bambini che risulteranno positivi saranno poi visitati negli ospedali San Carlo di Potenza e Madonna delle Grazie di Matera per confermare o escludere la presenza di una patologia uditiva, attraverso controlli specifici con apparecchiature elettromedicali.

Share Button