Convegno promosso dal Forum Terzo Settore sul tema: “Welfare di comunità e riforma del terzo settore”

Welfare di comunità e riforma del Terzo settore”, temi al centro del seminario organizzato dal Forum del Terzo Settore Basilicata, a Potenza nella sala A del Consiglio regionale. Oltre al portavoce regionale Giuseppe Salluce, relazione della portavoce nazionale del Forum del Terzo Settore Claudia Fiaschi e interventi di Ernesto Esposito, direttore generale Dipartimento salute Regione Basilicata, e dell’assessore regionale alle Politiche alla persona Rocco Leone. Il codice del Terzo settore – è emerso – indica, tra i suoi punti fondamentali, la co-programmazione e co-progettazione insieme alle istituzioni. In Basilicata, i dati Istat 2016 vedono 3.627 enti che occupano 7 mila dipendenti.

“La riforma rilancia – ha spiegato la Fiaschi – una nuova idea di welfare di comunità che riconduce la salute e il benessere di una popolazione a condizioni multifattoriali, di natura economica, sociale, sanitaria, lavorativa, ambientali, affettive, relazionali, culturali, della qualità e accessibilità dei servizi.” “Laddove nel corso degli ultimi anni la coesione sociale, il valore e l’esercizio della comunità si sono indebolite verso crescenti forme di vulnerabilità sociale, intolleranza ed espulsione – ha sottolineato invece Salluce – il Terzo settore ha infatti rappresentato e continua a rappresentare una realtà fondamentale per costruire risposte di coesione e inclusione sociale.” In evidenza, il riconoscimento del vasto e variegato mondo del non profit, risorsa fondamentale, ha rimarcato Salluce, di sviluppo civile, economico, culturale soprattutto per le persone più fragili, dove contribuire in termini di welfare.”