Extra Matera 2019 unisce le due rive del Mediterraneo

 

 

Una giornata intensa e ricca di spunti importanti, di crescita e di riflessione, incastonata in un progetto ambizioso quanto importante come quello di Extra Matera 2019. All’interno dell’Open Space dell’APT Basilicata in piazza Vittorio Veneto venerdì 29 novembre la giornata di studio dal titolo “Le due rive del Mediterraneo – Processi di cooperazione e riconoscimento UNESCO” all’interno del progetto Extra Matera 2019, che tra i partners può contare sulla presenza della Fondazione Eni Enrico Mattei . Il progetto, ha ospitato l’importante giornata di studi del CoPaM sui temi del Mediterraneo e ha il patrocinio della Regione Basilicata, dell’APT di Basilicata, della Fondazione Matera Basilicata 2019, della Cattedra Unesco dell’Unibas e dei comuni di Matera, Pietrapertosa, Tricarico, Tursi e Viggiano.
nella mattina le presentazioni dei progetti del CoPam con i rappresentanti di Francia, Tunisia e Algeria. Nel pomeriggio spazio alle Rabatane di Pietrapertosa, Tricarico, Tursi attraverso la progettualità portate avanti dalla Regione Basilicata, con la presenza di Patrizia Minardi, e di Pietro Laureano, urbanista ed esperto Unesco, che sono coinvolti nel processo di riconoscimento a Patrimonio Unesco e che ne stanno curando il dossier di candidatura.
A seguire un tavolo tecnico-istituzionale,con i sindaci ed amministratori dei comuni interessati con il sindaco del comune di Viggiano, capofila del progetto Extra Matera 2019. A seguire un workshop strutturale a cura del CoPam che porterà avanti la proposta progettuale per la Basilicata.

 

Share Button