Bari, consegnata la pergamena al primo rifugiato laureato

Bronzini: “Nella nostra Università l’inclusione si pratica, non si predica”
Viene dall’Eritrea, vuole farsi chiamare Michael, ed è il primo migrante rifugiato per motivi umanitari laureatosi all’Università di Bari. In aula magna ha ricevuto dalle mani del rettore Stefano Bronzini la sua pergamena di laurea in Scienze Politiche Una storia di speranza, ma anche e soprattutto di opportunità che l’ateneo barese, attraverso il Cap, centro per l’apprendimento permanente, offre a chi vuole costruirsi una nuova vita attraverso gli studi. Una vera seconda occasione.
https://youtu.be/48_oneKfoUU

 

Share Button