Bari, presentato lo spettacolo del teatro di pupi “Non mi piace il buio”

Era il 23 novembre del 1993, quando il piccolo Giuseppe di Matteo venne prima rapito e poi ucciso dai mafiosi guidati dall’ala stragista di Cosa Nostra, perchè figlio di Santino, un pentito. La sua storia diventa uno spettacolo teatrale “Non mi piace il buio” di Angelo Sicilia, che si inserisce nell’ambito del festival Time Zones. Il linguaggio utilizzato è quello del teatro dei Pupi e lo spettacolo si struttura in due parte, da un lato il monologo del piccolo Di Matteo e dall’altro le fredde parole dei suoi assassini che raccontano la vicenda ai magistrati.

Share Button