Bari, convegno sulle patologie venose e arteriose nel paziente oncologico

Il rischio di soffrire di patologie venose ed arteriose aumenta notevolmente nei pazienti affetti da tumore, basti pensare che il rischio tromboembolico rappresenta la seconda causa di morte nei pazienti oncologici. Per far fronte a questo genere di rischio, sono state elaborate delle line guida, da seguire per ridurre il rischio o quanto meno per tenere sotto controllo possibili complicazioni. Se ne è parlato nel corso di un convegno tenutosi all’Istituto Tumori di Bari. Nel corso del convegno l’Oncologico di Bari ha dedicato un premio alla Donna Medico. Per valorizzarne la figura, ma anche per fare il punto sulla stato dell’arte dell’universo femminile nell’ambito della professione.

Share Button