Linea Napoli-Bari: via libera dall’Ue a 124 milioni

Via libera della Commissione Ue a un investimento da 124 milioni di euro per l’ammodernamento di un tratto di 16,5 km della linea ferroviaria Napoli-Bari. Il finanziamento fa parte del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr).
I lavori comprendono il raddoppio delle linee ferroviarie a binario singolo nel tratto tra Cancello e Frasso Telesino per ridurre i tempi di percorrenza. Sulla via di collegamento per Napoli, verrà inoltre realizzato un collegamento con il cantiere
merci Maddaloni Marcianise, che passa sotto la storica linea Cancello Caserta, consentendo così il trasporto merci diretto al cantiere senza influire sulla linea regionale. Il progetto prevede anche la costruzione di due nuove fermate ferroviarie, Valle Maddaloni e Frasso Telesino/Dugenta. La linea Napoli-Bari fa parte della rete transeuropea di trasporto nel corridoio centrale scandinavo-mediterraneo: il completamento del corridoio, con la costruzione di oltre 9.300 km di ferrovia – un terzo dei quali si trova in Italia – collegherà i principali poli economici dell’Ue, che rappresentano il 20% del suo Pil.

Share Button