Centrosinistra, il tavolo vara le primarie per il candidato alle regionali

Al voto il 12 gennaio, convention di coalizione il 10 novembre
Sì alle primarie del centrosinistra per la scelta del candidato comune per le elezioni regionali del 2020 in Puglia, che si terranno il prossimo 12 gennaio. Il tavolo di coalizione ha varato dopo mesi di contrattazione, e frizioni che negli ultimi giorni sembravano aver messo in discussione le stesse consultazioni, le modalità con cui gli elettori potranno esprimersi. Una soluzione che in parte smentisce la direzione Pd di venerdì scorso, che aveva parlato di primarie sì, ma da tenersi entro dicembre. Il confronto con le componenti più a sinistra, che hanno deciso di tornare al tavolo dopo mesi di contestazioni nei confronti dei metodi del governatore Emiliano, ha portato a un iter leggermente modificato, con una convention aperta a imprese, associazioni e sindacati che si terrà il 10 novembre per discutere dei temi da inserire nella piattaforma che dovrà essere condivisa da tutti i candidati. Nei prossimi giorni si terrà un incontro con Michele Emiliano sul programma di fine mandato, della cui organizzazione si occuperà il segretario del Pd Marco Lacarra. Confermata anche l’apertura al Movimento Cinque Stelle per una fase di immediato confronto politico. Per adesso, oltre a Emiliano, hanno dichiarato la loro disponibilità a candidarsi alle primarie il sociologo Leonardo Palmisano e l’ex eurodeputata Elena Gentile.

 

Share Button