Ambiente, nella commissione Via-Vas tre pugliesi e una lucana

Ci sono tre pugliesi e un lucano tra gli esperti che il ministro all’Ambiente Giorgio Costa ha voluto nominare nella commissione nazionale Via  Vas. Nella commissione ci saranno i pugliesi Gianluigi De Gennaro, Lorenzo Ciccarese, l’ex direttore Arpa Puglia Giorgio Assenato, insieme alla lucana Albina Colella (la battagliera no triv che portò l’Eni in tribunale).

«L’avevamo promesso e l’abbiamo fatto. – spiega Costa – È nata la nuova Commissione Via Vas. Vi sembrerà una notizia di poco conto e invece è determinante per il nostro futuro e sono felice di essere riuscito a portarla a termine dopo un lavoro durato quasi un anno. La Commissione Via Vas effettua le valutazioni di impatto ambientale dei progetti, delle opere, dalle trivellazioni ai grandi impianti industriali, per intenderci. Ebbene, quella che fino ad oggi ha operato era stata nominata più di dieci anni fa. Scaduta, ma non rinnovata e sulle nuove nomine decretate nella scorsa legislatura c’erano state inchieste e rilievi della Corte dei Conti. In genere erano nominati dai miei predecessori con chiamata diretta. Io ho voluto un avviso pubblico, alla quale potessero partecipare i migliori professionisti del Paese. E ho predisposto che per la prima volta la commissione dovesse essere costituita anche da medici, perché tra ambiente e salute c’è un rapporto imprescindibile.

Sono arrivati più di 1200 curricula e abbiamo formato varie commissioni di valutazione costituita da docenti universitari e giuristi per selezionare i curricula di tecnici, giuristi, esperti ambientali e medici. E quindi sono felice di annunciare che dopo mesi di lavoro da parte dei selezionatori, i nuovi 40 commissari, sono pronti ad entrare in azione per il bene del Paese, la tutela dell’ambiente e la salute dei cittadini. È un’eredità lascio con grande gioia al futuro dell’Italia».

Share Button