Palo del Colle, presto sarà abbattuto il cavalcavia e ristrutturata la stazione Fal

Dopo 15 lunghi anni di attesa, il vecchio cavalcavia che da oltre mezzo secolo divide la città di Palo del Colle verrà finalmente abbattuto. Al suo posto, parchi urbani, strutture sportive e piste ciclabili. Il progetto, che sarà realizzato con un finanziamento Anas di circa nove milioni di euro, dovrebbe iniziare nei primi mesi del 2020 e dovrebbe terminare dopo 450 giorni di lavoro. Ma come cambierà il volto della città in provincia di Bari? Una nuova viabilità a raso collegherà via Bitetto e il viale della stazione, dove saranno anche realizzati un percorso pedonale e nuove rotatorie, oltre a nuove zone verdi, con la piantumazione di alberi. Inoltre, un nuovo cavalcaferrovia connetterà il traffico in arrivo dalla statale 98 al nuovo ingresso della strada statale 96. La decisione di velocizzare i lavori di riqualificazione della zona, è scaturita all’indomani dell’apertura del nuovo tracciato della statale 96. Accanto all’Anas, però, entro la fine dell’anno le Ferrovie Appulo Lucane termineranno i lavori di ammodernamento e ristrutturazione della stazione di viale Vittorio Veneto, con un investimento di 550mila euro. La nuova infrastruttura sarà resa accessibile anche ai diversamente abili, con l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche. Inoltre, sarà installata l’aria condizionata e sarà implementato il sistema di videosorveglianza. Infine, i lavori condotti da Fal permetteranno anche di ridurre i tempi di percorrenza sulla tratta Bari-Altamura.

Share Button