Matera, il sindaco consegna alla città la nuova villa comunale: “Rispettatela!”

La preghiera e la benedizione. Il discorso del sindaco. Il taglio del nastro. Poi, subito, gli anziani sulle panchine. I bambini a giocare. Le luci accese. La musica tradizionale. È la festa è fatta. Inaugurata, con una partecipazione inaspettata la villa comunale di Matera.

La città ritrova il suo salotto: il luogo in cui incontrarsi e condividere. Con quel senso forte di comunità tutto materano. Circa 570mila euro il costo degli interventi effettuati.

Non è mancata qualche polemica. Alcuni anziani avrebbero preferito qualche zona d’ombra in più. Lamentele anche da parte dei proprietari dei cani, cui è vietato l’ingresso, per una questione igienica.

Il sindaco De Ruggieri ha consegnato lo spazio ai cittadini, rinnovando i valori identitari della città di Matera ed evidenziando la simbologia degli alberi scelti per lo spazio verde. Come il mandorlo, il quale segna l’inizio, e se ne fa auspicio, della primavera. L’invito infine al rispetto della villa. È per i bambini e per gli anziani, per le famiglie: “Rispettatela!”.

Share Button