Festa della Bruna, lettera aperta del presidente dell’Associazione dei Cavalieri

 

In attesa di capire quale sarà l’esito dell’incontro previsto nella giornata di mercoledì, quando presso l’Assessorato all’Ambiente della Regione Basilicata si terrà un tavolo tecnico convocato per discutere dello stop all’autorizzazione, da parte della Regione, in occasione dell’ottava della Bruna ai fuochi d’artificio, il Presidente dell’Associazione dei Cavalieri della Bruna Antonio Paolicelli con una lettera indirizzata all’arcivescovo di Matera-Irsina, Mons. Pino Caiazzo, inoltrata anche al primo cittadino Raffaello De Ruggieri e al presidente dall’Associazione Maria SS. Della Bruna, Mimì Andrisani, propone che alcune delle delle manifestazioni più importanti che si svolgono la mattina del 2 di luglio, vengano spostate ed organizzate il pomeriggio tardi e la sera nei giorni precedenti, affinché senza il caldo torrido della mattina si stressino il meno possibile sia le persone che gli animali . “La processione dei Pastori della Bruna – suggerisce Paolicelli – si potrebbe svolgere la sera del 30 giugno, mentre la processione per il trasloco della statua della Madonna della Bruna alla chiesa di Piccianello si potrebbe svolgere la sera dell’ 1° luglio”.

Share Button