A Bari il congresso nazionale sul tema dei tumori uro-ginecologici

Una mutazione genetica tipica solo delle donne pugliesi che può portare al carcinoma ovarico. Di questo si è parlato durante l’ottava edizione del congresso organizzato dal Policlinico di Bari e dall’Istituto oncologico Giovanni Paolo II, dal titolo “Dibattiti, dilemmi e consensi nei tumori uro-ginecologici”. Cento i relatori nazionali ed internazionali che, nell’occasione, hanno avuto l’opportunità di confrontarsi sulle nuove tecniche diagnostiche, sulle nuove terapie e sulle innovazioni tecnologiche, ormai indispensabili per far fronte alla malattia.

Share Button