Regione Puglia, sei consiglieri fondano “C-entra il futuro”. Amati: “Non siamo contro Emiliano, vogliamo spronare il Governo sui contenuti”

Ma Cera attacca: “Il discorso finale a Foggia per Cavaliere ha danneggiato il candidato del centrosinistra”
Sei consiglieri, quattro del Pd, un popolare e un indipendente, aprono la fronda all’interno della maggioranza di Emiliano. Senza metterlo in discussione, dicono Fabiano Amati, Donato Pentassuglia, Ruggiero Mennea, Sergio Blasi, Napoleone Cera e Gianni Liviano, ma per spronarlo sui contenuti di un programma che definiscono sfilacciato attraverso un’associazione politica che hanno chiamato “C-entra il futuro”. Non si parla di candidati alternativi da opporre alle primarie al presidente uscente, lo ribadiscono più volte. Ma c’è chi non nasconde una certa insofferenza come il consigliere Cera (tra i garanti dell’associazione c’è anche il padre Angelo, ex deputato Udc e sindaco di San Marco in Lamis), che sostiene che il discorso di Emiliano a sostegno di Pippo Cavaliere a Foggia abbia fatto perdere voti al candidato del centrosinistra.

 

Share Button