Festa della Repubblica, il prefetto di Bari Magno: “Importante la lotta alla criminalità organizzata”

Sono 75mila gli italiani caduti in terra straniera tra la Prima e la Seconda Guerra mondiale e come ogni anno, lo Stato italiano rende loro onore, ogni 2 giugno, con una solenne cerimonia. Anche quest’anno il prefetto di Bari, Marilisa Magno, ha deposto una corona d’alloro al sacello dei Caduti nel Sacrario d’Oltremare di Bari dove sono custodite le spoglie dei militari morti in guerra. Subito dopo, la cerimonia del 73° Anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana è proseguita sul lungomare di Bari, in Largo Giannella, dove sono stati resi gli onori militari e c’è stato il momento solenne dell’alza bandiera. Il prefetto Magno ha quindi letto il messaggio rivolto ai prefetti dal Presidente della Repubblica. Un messaggio nel quale il presidente Mattarella ha chiesto l’impegno di tutti in quella che la lotta quotidiana alla criminalità organizzata che toglie ricchezza al territorio e alle comunità. L’assessore Carla Palone, in rappresentanza del sindaco Antonio Decaro, ha invece ricordato l’importante ruolo svolto dalle donne nel processo che ha portato alla nascita della Repubblica italiana.

Share Button