“Troppa plastica in mare”, la denuncia di Legambiente dopo la diffusione dei dati di Beach Litter

Quattordici spiagge pugliesi passate al setaccio, per oltre 29 mila mq; 16282 i rifiuti individuati, e tra questi anche quest’anno domina la plastica. Sono alcuni dei numeri di Beach Litter, l’indagine annuale nata nell’abito di “Spiagge e fondali puliti”, promossa da Legambiente e tra le più importanti esperienze di ricerca scientifica in Italia e nel mondo. Si tratta di un monitoraggio realizzato su un’area lunga 100 metri e che si estende dalla battigia alla fine della spiaggia.

“Spiagge e fondali puliti” torna anche quest’anno in programma il 25 e 26 maggio. Cura e tutela per l’ambiente, per il mare e per la spiagge ma soprattutto le buone pratiche. E per questo si consolida la sinergia tra Legambiente Puglia e Anci Puglia.

 

Share Button