Bari, in via Argiro torna la “Primavera Mediterranea”: tema scelto, la pittura

Il giardino, una tela su cui dipingere”, è questo il tema scelto per l’edizione 2019 della “Primavera Mediterranea”, che torna a sbocciare in via Argiro a Bari. Giardini e fiori tornano a colorare una delle strade principali del capoluogo pugliese, con mille sfumature cromatiche che, nonostante il maltempo di questi giorni, fanno respirare un po’ di primavera. Dal 16 al 19 maggio, l’evento green giunto alla sua ottava edizione, vede impegnati vivaisti, architetti, artisti e studiosi alle prese con una trasformazione e rilettura degli spazi pubblici urbani in chiave green. Tra le novità di quest’anno anche le numerose iniziative che si svolgeranno senza sosta nella quattro giorni dedicata al verde, durante le quali saranno coinvolti in particolare i bambini, per insegnare loro il rispetto per l’ambiente: laboratori, cooking show con gli chef che proporranno le proprie gustose creazioni culinarie. , teche di vetro con le api, un vero mercato dei fiori. La manifestazione è promossa da Amgas srl e nasce grazie all’impegno dell’architetto Nuccia Rossiello. Dopo la scrittura, i cinque sensi e la musica, quest’anno quindi Primavera Mediterranea è dedicata alla pittura.

Share Button