Bari, la giunta approva il progetto del parco della Rinascita nell’area dell’ex Fibronit

Quindici milioni l’importo dei lavori: adesso si lavora per intercettare i fondi per la realizzazione

Un sogno che comincia a prendere forma. La giunta comunale ha approvato il progetto preliminare del “parco della Rinascita”, il parco polifunzionale che sorgerà nell’area bonificata della ex Fibronit. L’importo dei lavori, come da progetto, ammonta a 14 milioni 945mila euro. “Quello di oggi – commenta Galasso in una nota – è l’atto ufficiale con cui inizia il lungo viaggio che ci porterà a realizzare il grande parco della Rinascita nell’area della ex Fibronit – Con questo primo livello di progettazione siamo pronti a partecipare a qualsiasi tipo di bando o finanziamento che ci permetta di realizzare il parco. Il progetto è già organizzato per stralci, in modo che si possa procedere a seconda dei fondi che riusciremo ad intercettare”. “Quello di oggi – aggiunge – è un passaggio fondamentale perché da oggi disponiamo del documento che disegna concretamente il futuro di quell’area, indicando con chiarezza gli interventi previsti che chiunque si troverà alle prese con l’amministrazione di questa città nei prossimi anni sarà tenuto a realizzare. La nascita del parco sarà anche il frutto delle battaglie condotte per anni dalle associazioni ambientaliste e da una donna, Maria Maugeri, che nella nostra città è stata simbolo dell’impegno a tutela della salute pubblica e dell’ambiente. A lei dedicheremo un’area del parco”. Il progetto approvato – è detto nella nota – presta la massima attenzione alle condizioni di contesto, ricercando il più stretto rapporto con la città. Su via Caldarola sono state previste quattro porte di accesso al parco, cercando, per quanto possibile, di annullare la linearità delle pareti che delimitano l’area verde. Su via Amendola, oltre alla sede della linea ferroviaria, è stato previsto un ponte di attraversamento che arriva fin dentro il parco rappresentandone di fatto il quinto ingresso.

Share Button