- trmtv - http://www.trmtv.it/home -

Decreto Centinaio su Xylella, Coldiretti: “E’ una scatola vuota, va modificato in aula”

Abaterusso e Paolucci (Leu): “Una presa in giro da parte del Governo”
Una scatola vuota “che abbandona a se stessa per l’ennesima volta l’area infetta da Xylella, l’intera provincia di Lecce e parte delle province di Brindisi e Taranto, come se dovesse morire definitivamente di burocrazia, senza alcuna possibilità di una rigenerazione del patrimonio olivicolo”: è il commento del presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia sul decreto legge Centinaio varato nelle scorse ore dal Governo. “A fronte di un crack da oltre un miliardo di euro causato dalle gelate, al settore olivicolo non sono destinate risorse specifiche e i pochi milioni disponibili – sottolinea la Coldiretti – devono essere spartiti con le altre emergenze sulle quali interviene il fondo di solidarietà”. “Non viene affrontato il dramma degli agricoltori colpiti da Xylella – incalza Muraglia – che non sanno come comportarsi per realizzare nuovi impianti resistenti e tornare a lavorare e produrre per mantenere le proprie famiglie e vengono dati spiccioli per una rigenerazione che non si sa come può avvenire”. “La copertura dei costi sostenuti dalle imprese olivicole, agrumicole e del settore ovicaprino per gli interessi sui mutui bancari, prevista dal Decreto Legge, non è proporzionale all’effettivo costo, ma viene assegnato un identico ammontare, sminuendo di fatto – sostiene la Coldiretti – l’efficacia della misura”. “Facciamo appello ai Parlamentari affinché nella discussione in Aula per la conversione in legge vengano previste le necessarie modifiche e integrazioni in termini di risorse e contenuti”, conclude Muraglia. Sulla stessa linea gli esponenti di Leu, l’europarlamentare pugliese Massimo Paolucci e il presidente del gruppo consiliare alla Regione Puglia, Ernesto Abaterusso. “Il decreto legge approvato ieri sera dal governo – dicono – non risolve nessuno dei problemi del Salento colpito dalla Xylella ed è l’ennesima presa in giro verso gli agricoltori leccesi. La miseria dei 5 milioni stanziati per gli interessi sui mutui la rimandiamo al mittente”.Per l’alluvione in Veneto il governo pentaleghista stanziò, il giorno successivo, 250 milioni. Per la Xylella deve trovare 500 milioni”. Abaterusso e Paolucci invitano sindaci, Provincia, Regione, associazioni agricole, Chiesa e tutti i cittadini a far “sentire la loro voce” annunciando che domani manifesteranno a Lecce con gli agricoltori.

 

Share Button