Reddito di cittadinanza, a Bari nessun assalto a Caf e uffici postali

Circa 220mila i potenziali aventi diritto pugliesi. Ma per adesso sono molti quelli che chiedono solo informazioni

Molto rumore per nulla, almeno per il primo giorno. Caf e uffici postali baresi non hanno subito il temuto assalto da parte degli aspiranti al reddito di cittadinanza per l’esordio della possibilità di presentare le domande. Nei vari quartieri della città, da Santo Spirito al San Paolo al Libertà, l’afflusso agli sportelli è stato regolare. Nelle prime due ore in tutta la Puglia sono state appena 250 le domande presentate, una sessantina a Bari. Alcune difficoltà si sono riscontrate in Centri di assistenza fiscale sprovvisti del software necessario per inoltrare le domande, mentre alle Poste si è deciso di procedere in ordine alfabetico come per le pensioni. Ma in molti sembrano essere ancora nella fase della ricera di informazioni.

 

Share Button