Bari, premiati i due baresi della scorta di Borsellino: “Lui sapeva già che sarebbe morto”

Raffaele Catacchio e Nicola Peragine hanno ricevuto una targa dalle mani del sindaco Decaro
Hanno fatto da scorta alla storia, senza poter fare nulla per evitare il peggio. Nel 1992 i baresi Nicola Peragine e Raffaele Catacchio erano due degli agenti di polizia che si occupavano della scorta di Paolo Borsellino, prima e dopo l’omicidio di Giovanni Falcone. A 27 anni di distanza il Comune di Bari ha deciso di premiarli per il loro contributo alla legalità, su proposta del consigliere delegato alla prevenzione del disagio sociale Gianni Romito.

 

Share Button