Regionali lucane, M5s: no agli inganni di centrodestra e centrosinistra

<<Le trivelle non portano sviluppo alla Basilicata>>. Il Movimento 5 Stelle, da Acerenza, mette in guardia i lucani dalle intenzioni del centrodestra: <<il petrolio –dicono- fino ad oggi ha regalato povertà, inquinamento e disoccupazione>>. <<La strada da percorrere -per Antonio Mattia, candidato alla presidenza della Regione- è quella di abbandonare le estrazioni petrolifere e favorire una transizione energetica sostenibile>>.

I pentastellati vanno all’attacco anche del centrosinistra: <<nessun programma e nessuna squadra a sostegno del candidato Carlo Trerotola, mentre –si legge in un comunicato- i veri interessi di potere e di affari si muovono nell’ombra per raccattare i soliti voti di scambio e clientelari>>.

Accuse pesanti agli avversari politici, da un movimento che già da mesi è in campagna elettorale. <<I cinquestelle hanno un programma, un piano per occupazione e welfare, un programma per giovani e infrastrutture –affermano- mentre gli altri non hanno la minima idea di che cosa fare per liberare la Basilicata e lanciarla verso il futuro>>.

Share Button