“L’operazione” di Vaporidis e Catania, specchio dell’Italia buona e “maneggiona”

Al Traetta di Bitonto grande successo per la pièce diretta da Stefano Reali
C’è l’Italia, in quella corsia di ospedale il giorno del via ai Mondiali di calcio di Italia ’90. C’è l’Italia buona e maneggiona, che cerca di aggiustare a modo suo quello che non funziona, magari creando problemi ancora più grandi. Stefano Reali riporta sulla scena, stavolta quella teatrale, la storia raccontata nel film “In barca a vela contromano” del 1997, ripescando la pièce teatrale “L’Operazione” da cui nacque tutto, protagonista al Teatro Traetta di Bitonto della stagione teatrale promossa dal Teatro Pubblico Pugliese. Protagonista, nei panni del Massimo che sul grande schermo fu Valerio Mastandrea, Nicolas Vaporidis. Chi invece è rimasto al suo posto, nonostante gli oltre 20 anni di differenza, è Antonio Catania nei panni del lungodegente Luigi.

 

Share Button