Bari social book: la città di Bari e l’assessorato al Welfare ottengono il premio “Città che legge”

Bari, “Città che legge”, un riconoscimento che il capoluogo pugliese ha ottenuto grazie all’esperienza di Bari Social Book e attraverso le nuove progettualità legate alla creazione di Biblioteche di Comunità. Il premio, istituito dal Centro per il libro e la lettura del MIBACT in collaborazione con l’ANCI, è nato in favore dei Comuni italiani impegnati a riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva. Grazie alla qualifica ottenuta, Bari si è candidata ai concorsi banditi per il biennio 2018/2019, ottenendo l’ammissione a un finanziamento dell’importo di 100mila euro. Finanziamento grazie al quale saranno avviate ulteriori iniziative di sostegno alla promozione della lettura per favorire in particolare l’amore per i libri tra i più giovani nell’ambito della rete “Bari social Book, luoghi sociali per leggere”, promossa dal’assessorato comunale al Welfare in collaborazione con 80 realtà tra enti e istituzioni pubbliche e private, biblioteche, librerie, associazioni, enti non profit, strutture e servizi welfare per minori e adulti della città di Bari. Il progetto finanziato si svilupperà attraverso diverse azioni: la creazione di nuovi Spazi Sociali itineranti che coinvolgano porti, spiagge e il litorale metropolitano, e di presidi di lettura diffusi nei luoghi di cura e di sostegno sociale e nell’Istituto penale per i Minorenni di Bari e Istituto penitenziale adulti; l’avvio delle Little Free Library; la formazione di  Lettori attraverso la collaborazione civica degli abitanti per la raccolta attiva di libri nuovi e usati; l’avvio del Biblio pop, con l’allestimento diffuso di punti per il booksharing; ed ancora, il servizio Libri volanti con la consegna a domicilio di libri a cura degli anziani del Centro sociale polivalente comunale; Secret books attraverso incontri di lettura, allargati e improvvisi. Da maggio 2016 ad oggi sono 80 i soggetti che hanno aderito alla rete Bari Social Book, le cui azioni interessano tutti i 5 Municipi della città. Oltre 100 gli adulti e adolescenti coinvolti nei percorsi formativi per la gestione degli Spazi sociali per Leggere che ad oggi hanno condiviso 100mila libri.

Share Button