Xylella: dopo il sequestro dell’ulivo a Monopoli, il Ministero ritenuto parte offesa

Sarà notificato anche al Ministero delle Politiche Agricole alimentari e forestali oltre che all’Osservatorio fitosanitario della Regione Puglia il decreto di sequestro probatorio di un ulivo infetto da Xylella, eseguito sabato scorso a Monopoli, presso la Masseria Caramanna. Il Ministero, infatti, è ritenuto dalla magistratura barese la persona offesa dal reato. I Carabinieri forestali, su disposizione del pm barese Domenico Minardi, hanno sequestrato sabato scorso l’ulivo e l’intera particella agraria, prescrivendo al conduttore dei terreni, nominato custode dei luoghi, che “ogni accesso al fondo per la materiale conduzione agricola e rispetto delle vigenti normative in materia di emergenza Xylella, dovrà essere concordata con l’autorità giudiziaria per la relativa autorizzazione, durante il periodo di vigenza del sequestro”. Nell’indagine della Procura di Bari si ipotizzano, al momento a carico di ignoti, i reati di diffusione di malattia e diffusione di notizie e tendenziose tali da poter turbare l’ordine pubblico. I fatti illeciti ipotizzati dal pm sarebbero stati commessi fino al maggio 2019, quindi prima che la pianta infetta fosse sottoposta ad analisi. Stando a quanto accertato dalle indagini, l’albero è risultato infetto dopo le analisi eseguite nel dicembre scorso dai tecnici dell’Osservatorio regionale fitosanitario, che ne hanno disposto l’eradicazione con provvedimento del 10 gennaio scorso. Il provvedimento di sequestro probatorio si è reso necessario “al fine di assicurare – si legge nel decreto della magistratura barese – una delle fonti di prova dei reati, in funzione di successivi accertamenti tecnici rappresentati da indagini di consulenza e studio delle modalità di gestione della emergenza della Xylella fastidiosa, salvaguardare l’integrità della res stessa e scongiurarne, così, il pericolo di dispersione, stante l’estirpazione disposta dall’amministrazione regionale, di modificazione, di manomissione o di alterazione”

Share Button