Teatro Piccinni, oltre 6 mila visitatori in due giorni

Un risultato più che positivo, andato ben oltre le più rosee aspettative del Comune di Bari, quello registrato dal Teatro Piccinni che, nel weekend dell’Epifania, ha aperto le proprie porte a turisti e curiosi, dopo anni di lavori di ristrutturazione. L’esperimento di cantiere-evento, voluto dall’amministrazione per consentire a chiunque fosse interessato di visitare in esclusiva il teatro comunale prima della conclusione dei lavori di restauro, ha registrato oltre 6 mila visitatori, divisi in 40 gruppi. E’ stato infatti necessario aumentare in corsa il numero di accessi per gruppo per rispondere alle richieste online di ingresso nel teatro e permettere la visita a un numero di cittadini decisamente superiore rispetto al programma originario. “Siamo molto felici – ha dichiarato il sindaco Antonio Decaro – di come i cittadini hanno accolto questa iniziativa, con un entusiasmo travolgente e un interesse straordinario testimoniati non solo dal numero di visitatori ma anche dalle visualizzazioni registrate nelle due giornate sulle pagine di contenuti realizzate ad hoc sul sito del Comune e messe a disposizione dei visitatori attraverso QR Code dedicati, che hanno segnato complessivamente 2.332 visualizzazioni”. Anche i feedback, restituiti sempre tramite le pagine attivabili con QR Code, sono stati soddisfacenti: con un punteggio medio di 4.64 su 5 assegnato all’esperienza nel suo complesso, i maggiori punteggi sono stati riservati a ‘Facilità di Prenotazione’ e ‘Bellezza del Teatro’. “È stato un momento bellissimo – ha continuato il primo cittadino -, lo si intuisce facilmente dai numerosi messaggi lasciati sul libro dei visitatori, che dimostrano la grande varietà di persone – per età e provenienza – che hanno visitato il teatro appassionandosi non solo alla bellezza del velario, dei fregi e degli spazi restaurati, ma anche alle vicende che lo hanno attraversato, rendendolo uno dei luoghi identitari più forti della città, la cui storia è indissolubilmente legata a quella di Bari e dei baresi”. Proseguiranno adesso i lavori di ristrutturazione che termineranno nella primavera prossima, al termine dei quali il teatro su Corso Vittorio Emanuele sarà definitivamente riconsegnato alla città.

Share Button