Bari, la rete dello scompenso cardiaco al servizio dei malati di cuore

In Puglia esiste una rete, chiamata “rete dello scompenso cardiaco”, che unisce diverse strutture sanitarie e che permette una più semplice e veloce comunicazione tra cardiologi e cardiochirurghi che possono, in tal modo, prendere in carico i pazienti in maniera più consapevole e immediata. Proprio grazie all’esistenza di questa rete, un paziente lucano è riuscito a sopravvivere ad un arresto cardiaco. Fondamentale anche l’utilizzo dell’ecmo, un sistema di ossigenazione extracorporea a membrana che sostituisce le funzioni di cuore e polmoni, grazie al quale, il paziente è riuscito a sopravvivere, giungendo al Policlinico di Bari, dove gli è stato trapiantato un nuovo cuore.

Share Button