Carcere di Matera: detenuto aggredisce medico e agente penitenziario

Durante la visita medica il detenuto va in escandescenza minacciando il medico di guardia. E’ successo due giorni fa nel carcere di Matera. Tutto è cominciato quando il recluso ha chiesto  al sanitario medicinali che avrebbe dovuto acquistare. Davanti al rifiuto del medico, l’uomo ha cominciato a inveire contro, gesticolando e sbattendo ripetutamente la testa contro gli armadietti dell’infermeria e al tempo stesso minacciando di morte un agente di polizia penitenziaria presente durante la visita nell’infermeria del penitenziario.

Accompagnato in cella, il detenuto ha perso nuovamente la pazienza, cominciando a lanciare oggetti e suppellettili contro le pareti. A nulla sono valsi i tentativi degli agenti di riportarlo alla ragione. Improvvisamente ha battuto violentemente la testa contro il vetro blindato di una porta, rialzatosi e ancora frastornato si è scagliato contro un altro poliziotto penitenziario in servizio ma senza provocargli ferite.

(comunicato stampa)

Share Button