Imprenditrice tarantina premiata alla Start up Competition di Capri

Come far diventare il rifiuto risorsa e quindi business? Ci ha pensato Serena Masini, imprenditrice, tarantina, con la start up Social Waste, tra i dieci progetti premiati, su centoventi da tutta l’Italia, alla Start up Competition del trentatreesimo Convegno dei Giovani Imprenditori di Confindustria, tenuto a Capri. Si è aggiudicata la menzione speciale “enerGi”, destinata appunto alla migliore proposta nei settori dell’energia e dell’ambiente. 

“Una edizione quella 2018 che dunque ha avuto una fortissima connotazione “Made in Confindustria Taranto”. Dopo Napoli e Salerno, quello ionico è il terzo gruppo, per numero di partecipanti, presente alla Start up Competition”, osserva con soddisfazione Giuseppe Calianni, presidente del Gruppo Giovani di Confindustria Taranto.

“I nostri giovani imprenditori -ha dichiarato invece il presidente di Confindustria Taranto, Vincenzo Cesareo- hanno colto pienamente lo spirito che in questo momento anima la nostra Confindustria: andare oltre i comparti di tradizione -pur mantenendoli e salvaguardandoli- e abbracciare il futuro nelle sue varie declinazioni”.

 

Share Button