Occupazione, Unioncamere: “In Basilicata cresce fabbisogno lavoratori”

Buone prospettive, ma caute, sul futuro della Basilicata in termini di occupazione. E’ di 8250 addetti il fabbisogno di lavoratori, per le imprese lucane, secondo Unioncamere. “Progetto Excelsior Sistema formativo per l’occupazione e la formazione” è il titolo del percorso nell’ambito del quale è maturata l’indagine che fornisce il dato interessante, in particolare per i giovani.

Uno sguardo ai numeri. Ecco le assunzioni previste per il trimeste agosto-settembre 2018: 2640 per il primo mese; 2790 per il mese in corso; 2820 ad ottobre. Personale richiesto da 1120 imprese. Circa il 10 per cento del mondo imprenditoriale lucano. Con una domanda superiore alle 3000 assunzioni, l’aumento del fabbisogno di personale, è stato visibile già da aprile, probabilmente per l’inizio della stagione turistica. A giugno sono state 2230 le aziende che hanno espresso necessità di assumere personale, calate a 1840 a luglio e dimezzate ad agosto. Ma quali sono i settori con maggiore richiesta? Con il 56,3 per cento e con 4656 unità, in capo alla lista troviamo il settore servizi, tra quelli alle imprese, alle persone e quelli turistici. In campo industriale sono previste 3610 assunzioni tra manifatturiero e costruzioni, e tra settore alimentare e metallurgico.

In aumento insomma la richiesta, ma lieve, e da quanto si evince dai dati, prettamente stagionale e concentrata nel periodo estivo.

Share Button