Barletta, si è dimesso il sindaco Mino Cannito - trmtv

Barletta, si è dimesso il sindaco Mino Cannito

Mino Cannito ha gettato la spugna, dopo solo due mesi dalle elezioni amministrative che l’hanno visto eletto sindaco di Barletta, a capo di una coalizione di dieci liste civiche. “Maggioranza troppo litigiosa”, ha dichiarato amareggiato. E così, il primo cittadino ha protocollato le prorpie dimissioni, comunicandole ufficialmente al Prefetto, alla Presidenza del Consiglio comunale e al Segretario generale del Comune, come da prassi. La decisione di dare le proprie dimissioni, che diventeranno irrevocabili tra 20 giorni, è arrivata dopo che, nella prima seduta di consiglio comunale, che si è tenuta venerdì scorso, l’assise cittadina non era riuscita a eleggere il presidente del consiglio, a causa di un mancato accordo nella maggioranza. Contestualmente alle dimissioni, Cannito ha annunciato anche che avvierà, con tutte le forze politiche, “un dialogo e un confronto aperto, per giungere a un possibile accordo per il governo della città. Se entro 20 giorni non si trovasse un accordo – ha concluso Cannito – e non riuscissimo a esprimere una maggioranza o una rappresentanza politica capace di governare la città, è giusto che si vada tutti a casa”. E intanto, tra i cittadini di Barletta, molti sono coloro che si sono detti dispiaciuti della decisione presa da Cannito.

 

Share Button