Accordo Natuzzi, la Cisl: “Un risultato importante, scongiurati gli esuberi”

Un accordo insperato che alla fine, grazie anche ai soldi pubblici, permette ai lavoratori del gruppo Natuzzi di salvare il posto e all’azienda di fare nuovi investimenti. Arriveranno infatti dalla Regione Puglia 10 dei 30 milioni di euro per la costruzione ad Altamura di un nuovo capannone e di impianti industriali fortemente innovativi che consentiranno l’assorbimento dei 550 lavoratori considerati fino a ora in esubero dall’azienda, che produrranno componenti dei fusti in legno e delle parti in gomma dei divani, fermando così le delocalizzazioni e le esternalizzazioni. Soddisfatti i sindacati.

 

Share Button