- trmtv - http://www.trmtv.it/home -

Ilva, morte Fuggiano: effettuata l’autopsia

Si saprà oggi saranno celebrati i funerali di Angelo Fuggiano, l’operaio 28enne deceduto a causa di un incidente al quarto sporgente del Porto di Taranto, in uso all’Ilva. Effettuata nelle scorse ore l’autopsia. Ci vorranno altri due mesi per avere la relazione conclusiva del medico legale incaricato, Marcello Chironi, ma i primi esami confermerebbero la versione sostenuta fin dal primo momento: l’operaio è stato colpito da una violenta frustata alla schiena, per il cedimento improvviso di una fune d’acciaio del diametro di circa 7-8 cm. Le emorragie fortissime hanno provocato quasi immediatamente il decesso.

L’autopsia è stata disposta dal procuratore capo Carlo Maria Capristo, con i pm Maria Grazia Anastasia e Filomena Di Tursi. Nelle prossime ore arriverà il nulla osta alla restituzione del corpo alla famiglia, per la celebrazione dei funerali. Ci sono sei indagati per l’incidente: il direttore dello stabilimento siderurgico Ruggero Cola, il capo area sbarco materie prime Carmelo Lucca e, per l’azienda dell’appalto, il rappresentante legale Luca Palma, il capo cantiere Giuseppe Cassese, il capo squadra Carmine Scialpi e un altro dipendente, Antonio Lupo. Tra i reati contestati c’è il concorso in omicidio colposo e la violazione delle norme che disciplinano la sicurezza sul lavoro. La procedura stessa di sostizione della fune sarebbe stata ritenuta poco sicura. Le indagini sono in corso.

 

Share Button