Primo maggio Taranto, viceministro Bellanova: “Lavoro e no assistenzialismo”

L’Ilva può produrre rispettando l’ambiente, e chi ci lavora”. Cosi il viceministro allo Sviluppo economico Teresa Bellanova a Taranto, nella sede di Paolo Sesto del Pd, su invito del parlamentare Ludovico Vico, alla presenza dei sindacati confederali. Il tema è “Il primo maggio, oggi”.

“Primo maggio oggi vuol promuovere la cultura del lavoro e non dell’assistenzialismo”, hanno detto i rappresentanti del Partito democratico, contestando la logica del reddito di cittadinanza e i cinque stelle, in risposta anche alle ultime novità politiche, con Luigi Di Maio che chiede di tornare alle voto, dopo la chiusura di Mateo Renzi alla possibilità di un governo insieme. Quanto alla vertenza Ilva, “Chi parla di chiusura – come accadrà al dibattito della mattina del primo maggio tra gli organizzatori ed il governatore Michele Emiliano – parla per slogan, addossando peraltro i lavoratori di responsabilità che non hanno”.

Ho sospeso il tavolo – afferma la Bellanova – perché c’è un punto fermo: il mantenimento dei livelli occupazionali”.

Share Button