Taranto: libri per i bambini dei Tamburi, la pediatra: “Leggere contrasta i danni da inquinamento”

Un vento di libri. Un vento contrario a quello dei veleni, dei wind day, delle polveri che giungono dai parchi minerali dell’Ilva, sul quartiere Tamburi in modo particolare. La cultura, a contrasto della diseguaglianza sociale e a favore della parità nella garanzia del diritto alla salute. Obiettivo pure dell’Agenda 2020. Studi hanno dimostrato i danni sullo sviluppo cognitivo dei bambini che vivono a ridosso della grande industria. I metalli pesanti creano danni irreversibili. 

Vuol dire che i bambini di Taranto rischiano di avere il futuro già segnato. Una verità spaventosa, quanto la strega Ilvarum Yaga, creata per ispirare 107 vignettisti, grazie alle cui opere sono stati raccolti oltre 5mila euro per l’acquisto di libri certificati Nati per leggere, donati alle scuole dell’ infanzia Deledda , Vico e Giusti del quartiere Tamburi.

La mostra è stata organizzata dal Presidio del libro Martina Franca e dall’Associazione Terra Terra, nell’ambito della seconda edizione di MANUSCRIPTA – FESTIVAL DELLA LETTERATURA A FUMETTI con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Regione Puglia e del Comune di Martina Franca.

Share Button