PD Basilicata, nessun automatismo Pittella Bis e ritiro sostegno giunta De Luca. Neo eletti M5S incontrano cittadini potentini

Analisi del voto e dinamiche politiche a effetto domino sul governo regionale e delle amministrazioni locali. Questo l’ordine del giorno al centro della Direzione regionale del Partito Democratico di Basilicata, riunito per la prima volta a Potenza dopo la pesante sconfitta ottenuta alle elezioni del 4 marzo. Intervenute le diverse correnti, ormai dai contrappesi pressoché riallineati anche in regione a seguito delle dimissioni annunciate di Renzi e con ruolo di traghettatore nazionale affidato al vice Martina.

Sullo sfondo, priorità al partito da ritrovare ad iniziare “dal territorio –  ha detto nel suo intervento il segretario lucano Mario Polese – per un lavoro collegiale nelle relazioni che sappia davvero interpretare le aspettative della gente. La sconfitta merita però sobrietà, prima il fare poi il comunicare – ha proseguito con stilettata a alle recenti dichiarazioni dell’area di Fronte Democratico guidata dal consigliere regionale Lacorazza, nel quale la candidata alle ultime primarie del PD, Purtusiello, ha chiesto l’allargamento ad altre forze di centrosinistra. A seguire, il capogruppo della maggioranza in Consiglio Regionale, Giuzio, ha chiarito il suo commento riportato sui media della mancanza di “nuova classe dirigente” su cui ricostruire, secondo Polese, invece, attraverso giovani e qualificati militanti “proprio nei circoli”. “Non è il momento delle dimissioni ma della responsabilità” le parole del neo senatore Gianni Pittella, riferito all’ipotesi di un passo indietro del fratello nonché governatore regionale Marcello. Infine, accolto l’invito mai così atteso dal consigliere regionale ed ex sindaco di Potenza, Santarsiero, di ritirare la presenza del gruppo PD a sostegno della Giunta comunale allargata di De Luca, composto dagli assessori Celi e Cutro. No alle dimissioni – dunque – ma cerino in mano all’attuale primo cittadino eletto nel centrodestra con voto solo sui provvedimenti.

Sempre nel capoluogo lucano, evento serale in piazza Duca della Verdura promosso dal Movimento 5 Stelle cittadino con partecipazione dei parlamentari neo eletti De Bonis, Cillis, Gallicchio e Lomuti. Dai pentastellati il ringraziamento per il 44 ,3% ottenuto con il voto lucano, in particolare, l’impegno in democrazia diretta per “risollevare le sortii – hanno detto – di un territorio dilaniato dal malgoverno e con povertà socio-economica”.

Share Button