Ilva, Bellanova e metalmeccanici: vertenza fuori dalla campagna elettorale

Mise Tavolo Sindacati Ilva

Fuori la politica dalla trattativa Ilva. Lo ha detto la Bellanova e lo sostiene pure il segretario Fim Cisl Taranto. Il prossimo incontro al Mise, domani. Ecco intanto quanto è emerso oggi. In primis, “è certo l’avvio dei lavori per la copertura dei parchi minerali, dal primo febbraio”. Lo ha confermato il viceministro Bellanova, ribadendo che “la campagna elettorale non deve entrare per nulla nella vertenza Ilva assumendo ognuno la propria responsabilità”. 

Rispondendo poi al sindaco di Taranto Melucci, che ha annunciato di non partecipare all’incontro con Claudio De Vincenti sul Cis, la Bellanova ha detto che “Bisogna sapere gestire la complessità con la competenza e il controllo delle proprie reazioni”. “Il contratto di programma è possibile – per il viceministro – ma a farlo devono essere tutte le istituzioni”. 

“Sull Ilva di Taranto – riepiloga la Fim Cisl – non sono stati forniti dettagli per ragioni legate alla procedura in corso dell’antitrust europeo. L’incontro odierno è stato utile per avere un quadro chiaro sul ruolo dell’Ilva Taranto all’interno del Gruppo a livello europeo ma anche sull’organizzazione, che sarà fondamentale per il rilancio del sito.” Questi i contenuti sintetizzati dal sindacato.

” Non ci interessano le scaramucce politiche che cercano di strumentalizzare la vertenza e trascinarla nella  campagna elettorale, – dichiara il segretario Fim Cisl di Taranto D’Alò – noi stiamo nel merito della vertenza per cercare una soluzione che dia risposte concrete ai lavoratori e ai cittadini di Taranto. 

 

Share Button