Basilicata. Consiglio regionale alle battute di fine 2017

Lavori di fine 2017 del Consiglio regionale lucano condizionati dal Ddl scadenze legislative all’esame delle commissioni riunite in seduta congiunta e dalle novità in seno al governo regionale.

E’ Carmine Miranda Castelgrande, infatti, già consigliere regionale del Partito Democratico, il nuovo assessore alle Infrastrutture, Opere Pubbliche e Mobilità della Regione Basilicata. La nomina è arrivata da parte del governatore Pittella a seguito delle dimissioni di Nicola Benedetto, motivata dal clima di campagna elettorale che a suo dire ha minato l’attività politica regionale.

In Assemblea, affrontato l’esercizio provvisorio del bilancio della Regione e degli enti strumentali (Apt, Ardsu, Arpab, Egrib e Agenzia Lab) per l’anno finanziario 2018 e e l’assestamento del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2017 del “Parco regionale Gallipoli Cognato Piccole dolomiti lucane”, dell’Apt, e dell’Ater di Matera. Iscritta una mozione del consigliere PD, Santarsiero, che prevede la sfiducia del Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, Giuliano, coinvolto in un caso di incompatibilità di ruolo per l’azione politica al fianco dell’associazione Liberi e Forti di Basilicata, portata avanti anche sui social network.

Nelle prossime ore l’aggiornamento dei lavori con l’esame del disegno di legge della Giunta che detta “Disposizioni in materia di scadenze di termini legislativi nei vari settori di intervento della Regione Basilicata”, licenziato a maggioranza nelle quattro commissioni consiliari permanenti.