Taranto, fiume rosso di veleni dopo la pioggia

“Cosa possiamo considerare normale, in questa città? Vedere questo mare rosso ci fa ricordare le tombe dei nostri morti”. Lo scrivono i Genitori tarantini sulla pagina Facebook a commento della foto che mostra un fiume rosso provocato dalla forte pioggia di ieri, 14 novembre, mescolata alle polveri accumulate lungo le strade della zona industriale. La foto, diffusa dalla pagina Facebook Solo a Taranto, è stata scattata al quarto sporgente dell’area di proprietà dell’Ilva.

I Genitori tarantini hanno girato la foto al Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e ai ministri Carlo Calenda e Gianluca Galletti. “A Roma – scrivono – decidete come affossare ancora di più le legittime richieste di un futuro compatibile con il territorio, di tapparvi le orecchie e gli occhi davanti alle evidenti perversioni che impediscono ai tarantini di godere di tutti i diritti previsti dalla stessa Costituzione, che voi per primi dovreste rispettare. Qui a Taranto (Italia) vento e pioggia fanno paura”.

 

Share Button