Taranto, Melucci su aggressione mortale Ss Annunziata: “Vicino alla famiglia”

Cordoglio dal Comune di Taranto per la morte di Adriana Dursi, la donna aggredita e uccisa in ospedale, al pronto soccorso del Ss Annunziata.

“Fino all’ultimo ho sperato che le condizioni della signora potessero migliorare anche se i sanitari si erano espressi sulla estrema gravità fin da subito. Purtroppo così non è stato”, commenta il sindaco Rinaldo Melucci. Ieri è stata effettuata l’autopsia. Per il medico legale la morte è stata provocata dal cacciavite usato da Giovanni Maggio, il 42enne arrestato dalla Polizia. “Un episodio che sfiora il film dell’orrore”, aveva detto il Questore Stanislao Schimera.

“Tocca agli amministratori – aggiunge Melucci – prendere ogni decisione possibile per potenziare l’assistenza sociosanitaria sul territorio e sostenere l’impegno dei lavoratori che si sforzano ogni giorno di garantire il miglior servizio possibile”.

Share Button