Deccreto per il Sud, CNA Basilicata: “Ok, ma ora tocca alle istituzioni”

Ok al decreto per il Sud, ma ora sia veicolato e sostenuto dalle istituzioni. Così il presidente della Cna Giovani Imprenditori Marcello Santantonio: “Il decreto Sud, approvato in via definitiva, è un importante atto di fiducia nei confronti dei giovani del Mezzogiorno – dichiara – soprattutto rivolto a quanti non dispongono di mezzi propri ma sono intenzionati ad avviare un’impresa. Sono tanti i giovani che vorrebbero scommettere sulle proprie potenzialità e idee ma ai quali manca la base per partire”. 

“Un ottimo strumento – sottolinea Santantonio – ma dev’essere accompagnato dal sostegno delle istituzioni del territorio che devono ricostruire un tessuto favorevole alle giovani imprese come pure delle Associazioni di categoria . La Cna cercherà in tutti i modi di sostenere le nuove idee e i nuovi imprenditori nel loro processo di crescita anche attraverso una migliore diffusione tra le Regioni del Mezzogiorno della seconda edizione del “Premio cambiamenti” rivolto alle neo imprese italiane dal pensiero innovativo”.

Dopo il successo dello scorso anno, con oltre 600 imprese candidate, 304 comuni coinvolti e 23 eventi territoriali, la conclusione con 22 finalisti e la premiazione alla presenza del ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, la Confederazione, insieme ad Artigiancassa e ai colossi del web Facebook e Google, lancia la seconda edizione del Premio.

Share Button