Porto, De Vincenti battezza la banchina: “Taranto, centro per nuovi flussi commerciali nel Mediterraneo”

Inaugurati 1200 metri di banchina al molo polisettoriale del Porto di Taranto. Opera da 75milioni di euro e dai tempi record. L’intervento ha consentito l’adeguamento della banchina al nuovo fondale, rispondendo alle necessità delle navi di ultima generazione e delle gru di banchina.

“Il completamento del molo polisettoriale significa fare di Taranto uno dei Porti principali del Mediterraneo e dei nuovi flussi commerciali nel Mediterraneo – afferma il ministro per il Sud, Claudio De Vincenti – Taranto, la Puglia, la ripresa del Mezzogiorno è fondamentale per tutto il Paese. La ripresa del Sud è condizione per la ripresa italiana”.

“Ora siamo pronti ad aprirci – aggiunge l’Autorita’ portuale, Sergio Prete – a iniziare a trattare in maniera più autorevole con gli attori che sono interessanti a popolare il Porto di Taranto”.

Dal Porto alla Prefettura, nel corso dello stesso pomeriggio, per la firma del Protocollo per la Legalità: “Non ci può essere la rinascita se non c’è la rigorosa applicazione della legalità – conclude il ministro – stiamo lavorando al Sud, dove la legalità è nel dna delle istituzioni, contro tutti i luoghi comuni che offuscano l’immagine del Mezzogiorno in maniera inaccettabile. Avvertiamo un risveglio di tutta la società civile del meridione”.

 

Share Button