Commissione petizioni Parlamento europeo: “Ilva ed ENI violano convenzione Aarhus”

Ilva ed ENI non comunicano con i cittadini, violando la convenzione Aarhus che sancisce come ogni progetto che ha impatto ambientale debba essere attuato nel pieno dell’informazione e del dialogo coi cittadini. Lo osserva Cecilia Wikstrom, a capo della delegazione della Commissione petizioni del Parlamento europeo a conclusione della visita agli stabilimenti e degli incontri con sindacati, associazioni, Asl, Arpa e Ispra. “I cittadini hanno pienamente il diritto di essere informati su quanti accade nella regione in cui vivono. Hanno diritto a partecipare alla costruzione del futuro loro e dei loro figli”.

Il dossier della Commissione sulle tre giornate tarantine arriverà dopo la pausa estiva, ad ottobre. Intanto, la Wikstrom con una provocazione chiarisce l’impressione avuta degli impianti: “Sono svedese. Ho invitato i responsabili dell’acciaieria a visitare impianto moderno nel mio paese…”. La visita poi ha riguardato anche l’Eni e la petizione su Tempa Rossa. Non si prevede però nessuna tappa della delegazione in Basilicata.

Share Button