Matera 2019, riunitosi il cda della Fondazione. Emerse alcune novità

Dopo il Consiglio comunale tematico su Matera capitale europea della cultura 2019 tenutosi giorni fa nella città dei sassi, si è riunito il cda della Fondazione Matera Basilicata 2019; per l’occasione il Sindaco ha chiesto, di intervenire fattivamente su un ordine del giorno approvato ovvero quello che chiedeva, in estrema sintesi, di rendere più dialogante e coinvolgente per la città di Matera il rapporto tra Fondazione e Consiglio comunale. A fronte di questa richiesta – fa sapere la presidente dellla Fondazione Aurelia Sole raggiunta telefonciamente – sarà introdotto il Consiglio di indirizzo: due consiglieri (uno di maggioranza e uno di minoranza) saranno all’interno del cda per coinvolgere maggiormente nelle decisioni la città di Matera. In tal senso una prima riunione in commissione con la presidente Sole e con il Direttore Verri è già stata annunciata per martedì prossimo 21 Febbraio. Altro punto importante è quello che riguarda il discusso doppio incarico di Paolo Verri, attualmente Direttore della Fondazione Matera Basilicata 2019 e Commissario per Puglia Promozione. Gli è stato chiesto, visto il poco tempo rimasto per consolidare il progetto e per il grande lavoro da portare avanti, di dedicarsi con esclusività a Matera. “L’esclusiva c’è sempre stata – ha detto Verri – e non è mai venuta meno. Io ho un contratto da Direttore generale per Matera 2019 ed ho un contratto squisitamente politico, di commissario, per l’agenzia Puglia promozione. Proprio il 17 febbraio abbiamo presentato con il Presidente pugliese Emiliano l’approvazione del piano strategico per la Puglia pari a 36 milioni di euro d’investimento per i prossimi 3 anni i quali concorreranno alla promozione dell’evento Matera 2019; quindi ho sempre pensato che i due lavori fossero a vantaggio del Sud e di Matera 2019 in maniera molto concreta. Inoltre abbiamo chiuso un impegno importante tra Puglia promozione e Apt Basilicata che sarà visibile negli aeroporti di Puglia e nelle principali fiere internazionali. Nei prossimi mesi il mio contratto andrà a naturale scadenza il 31 marzo e come previsto si lavorerà per il rush finale di Matera 2019. Mi sembra che si alzi tanta polvere per interessi molti locali e invece ribadisco il lavoro si fa con i fatti. Abbiamo fatto una lunga maratona per nostra abilità e capacità vincente per diventare Capitale europea della cultura ora ne stiamo facendo un’altra per arrivare al 19 gennaio 2019, giorno di apertura ufficiale dell’evento Matera 2019, con la città più bella più viva e protagonista. Non ho mai pensato – ha concluso Verri – di mettere Matera in secondo piano”. Altro aspetto molto dibattuto in tema di trasparenza è quella che ha fatto riferimento alla pubblicazione delle graduatorie dei partecipanti a manager culturale e manager amministrativo. La presidente della Fondazione Aurelia Sole ha ribadito le problematiche legate alla privacy dei candidati . Sarà chiesto a questi ultimi una disponibilità in tal senso Intanto rimarca la Sole già sul sito della Fondazione è presente un link dedicato alla trasparenza. A coloro i quali infine avevano chiesto un bilancio preventivo più articolato la presidente Sole ha risposto che il documento sarà rafforzato man mano che i progetti saranno portati avanti e prenderanno forma. Ribadita in conclusione la volontà di lavorare con serenità e in ottica di lavoro di squadra.

Share Button