Mobilità, WWF: “Circumarpiccolo metropolitana di Taranto”

Recuperare e potenziare la ferrovia della Circumarpiccolo di Taranto quale collegamento con i poli turistici regionali più promettenti: la Valle d’Itria, la penisola salentina e il Borgo di Taranto. È una idea lanciata dal WWF di Taranto.

L’antica ferrovia militare convertita in metropolitana di superficie consentirebbe di usufruire di zone attrattive turisticamente e faciliterebbe lo scambio merci. Un’opera che consentirebbe di rivitalizzare la direttrice Lecce-Manduria-Sava; la linea Sud Est da Francavilla Fontana a Martina Franca; la Martina Franca-Statte-Crispiano-Taranto.

Un progetto di mobilità sostenibile che, per il WWF, va previsto nel Piano Pluriennale Economico e Sociale della Regione Puglia. “L’avanzamento della civiltà umana – chiude la nota dell’associazione ambientalista – non dipende solo dalla produzione di beni materiali, ma soprattutto dalla elaborazione e fruizione dei beni immateriali”.

Share Button